Attenzione: La prevendita delle iscrizioni è terminata, ma non disperate! Chi non si è ancora iscritto potrà farlo direttamente alla manifestazione, al banco della reception. Grazie!
  • Condividi questa pagina su

Gli ospiti di Stranimondi 2019

Tullio Avoledo

Tullio Avoledo

Tullio Avoledo (Valvasone, 1º giugno 1957), friulano, si è imposto all'attenzione dei lettori nel 2003 con il romanzo di fantascienza L'Elenco telefonico di Atlantide (2003), grazie al quale ha vinto il premio Forte Village Montblanc come scrittore emergente dell'anno. Sempre del 2003 Mare di Bering, romanzo ucronico ambientato in un mondo in cui i capi di stato sono donne e gli uomini sono relegati al ruolo di “first ladies”. Seguono poi il dickiano Lo stato dell’unione, i romanzi editi da Einaudi Tre sono le cose misteriose, vincitore del Premio Grinzane Cavour 2006 e finalista al Premio Stresa, e Breve storia di lunghi tradimenti, sino ad arrivare al 2008 con La ragazza di Vajont, romanzo distopico con un’Italia ormai decaduta sotto un regime dittatoriale. Del 2009 è invece L’anno dei dodici inverni, una storia che tratta di coincidenze temporali, chiaro e dichiarato omaggio alla narrativa di Philip K. Dick. Nel 2011 esce Un buon posto per morire, scritto insieme a Davide “Boosta” Dileo, tastierista dei Subsonica, vincitore del Premio Salgari. Dal 2011 entra a far parte del progetto Metro 2033, dello scrittore russo Dmitry Glukhovsky, pubblicando i romanzi Le radici del cielo (2011) e La crociata dei bambini (2014) e un terzo romanzo, Il conclave delle tenebre, edito solo in Russia. Il ultimo romanzo è Furland® (2018), una distopia ambientata in Friuli nel 2025. Tullio Avoledo è uno degli scrittori italiani di fantascienza più affermati e di successo non solo in Italia ma anche all’estero, sue opere sono state tradotte in inglese, spagnolo, tedesco, russo, polacco e ungherese. (Foto di Giuliano Avoledo)

Facebook Twitter Wikipedia

Tutti gli ospiti di Stranimondi 2019

A cura di Associazione Delos Books, partita iva 04029050962
Questo sito non usa cookie e non richiede o memorizza alcun dato personale.